L’ISIS Edith Stein di Gavirate

Secondo Luigino Bruni la differenza tra utopia e esperienza profetica sta nel fatto che quest’ultima “INDICA UN NON ANCORA STANDO SU UN GIÀ”. In altre parole è come se dicesse “IO HO APPENA COMINCIATO, MA IL BELLO DEVE ANCORA VENIRE”. Con questo intento, noi di PENSARBENE, abbiamo dato voce ad alcuni diplomati della scuola di Gavirate il cui Esame di Stato ha rappresentato l’ottimo esito finale di buone pratiche sviluppate nel corso dell’intero anno scolastico. Si tratta, certamente, di una piccola esperienza. Il classico battito d’ali di una farfalla che potrà, però, concorrere a cambiare il mondo, se le circostanze lo consentiranno. Accade come quando si va in discesa dove, contrariamente alla salita, una piccola spinta iniziale può generare alte velocità se la pendenza e la consistenza del terreno lo consentono. Nell’intervista i ragazzi dello Stein hanno dimostrato che “SI PUÒ FARE”. Dipenderà ora fortemente, dal contesto delle scelte politiche e organizzative di sistema se l’esperienza di Gavirate, come quella di tante altre scuole, potranno “SVILUPPARSI IN DISCESA” piuttosto che “DECLINARE IN SALITA”.

VAI ALL’INTERVISTA

Per accedere alle singole clip cliccare sul titolo dell’intervista dallo Smartphone, mentre, dal PC, serve cliccare sul titolo della clip che compare sotto la barra di avanzamento del video.

Loading spinner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.